Scommesse virtuali William Hill: quando in Italia?

Il mondo del virtual betting è pronto ad accogliere una grande innovazione: a breve, infatti, dovrebbero arrivare le scommesse virtuali William Hill con delle caratteristiche uniche e, per certi versi, incredibili. In questo articolo scopriremo tutte le caratteristiche principali del virtual betting William Hill. Prima di cominciare, però, ricordiamo che sul nostro blog trovate tutte le informazioni e le notizie sul mondo delle scommesse virtuali. Nell’attesa dell’approdo delle scommesse virtuali William Hill in Italia consigliamo di attivare uno dei bonus presenti nella tabella di seguito.

BOOKMAKER
CONFRONTO BONUS
ATTIVAZIONE
700€ SENZA DEPOSITO*
VISITA IL SITO
FINO A 200€* DI BONUS
VISITA IL SITO
FINO A 310€* DI BONUS
VISITA IL SITO
FINO A 525€ + 15€ SENZA DEPOSITO
VISITA IL SITO

FINO A 210€* DI BONUS
VISITA IL SITO
FINO A 20€* DI BONUS
VISITA IL SITO

*Si applicano Termini e Condizioni

Sport virtuali William Hill: le informazioni utili

Le scommesse virtuali di William Hill renderanno sicuramente più avvincenti e coinvolgenti le giocate nei palinsesti virtual. Le scommesse saranno, almeno inizialmente, effettuabili solo per i cavalli virtuali William Hill: si cercherà di ricreare una realtà virtuale da un punto di vista completamente diverso rispetto a quello solito. I clienti che vorranno scommettere potranno indossare un visore che, attraverso ai sensori GPS della pista, permetterà di osservare la gara dal punto di vista del fantino che guida il cavallo sul quale si è deciso di scommettere, e di leggere le statistiche ed il battito cardiaco del cavallo. Per il momento non ci sono date certe sul debutto: senza dubbio il prodotto sarà lanciato prima in Inghilterra (nazione del bookmaker) e poi successivamente anche nella nostra nazione. Il nome del progetto è Get in the Race. Il managing director di William Hill Crispin Nieboer ha spiegato che la novità sarà introdotta perché oggi come oggi “nelle scommesse virtuali non succede nulla fino all’arrivo” e che quindi “l’obiettivo è portare gli scommettitori a provare il brivido della corsa.” Curiosità: il visore scelto per le scommesse virtuali William Hill è il Google Cardboard, che ha avuto la meglio su Oculus Rift.  Questo perché, per stessa ammissione di Nieboer “il Google Cardboard costa soltanto 8 sterline ed è trasformazionale.” Insomma, quando arriveranno in Italia le scommesse virtuali di William Hill? Ancora non è certo ma presto potremmo finalmente giocare ai virtuali William Hill anche sul sito italiano AAMS. La stessa analisi è stata fatta anche per gli altri operatori AAMS.

Visita il  sito di William Hill